L’importanza di Instagram per lo Studio Dentistico

L’importanza di Instagram per lo Studio Dentistico

Ormai, finalmente, la maggior parte dei colleghi non mi chiede più se sito o Facebook sono utili nell’ottica di rendere più conosciuto e facilmente identificabile – e, io aggiungo, anche solo trovare – il loro studio.

Quasi tutti danno per scontato l’importanza dei canali social e chi non li ha o non li cura – che talvolta è persino peggio che non averli – lo fa solo perché li rifiuta consapevolmente o per una sua particolare visione dell’etica professionale, per pigrizia o per timore nel mettersi in gioco.

Molto stimolante è il dialogo che si instaura con chi mi chiede di Instagram.

Ecco, tu ora mi dirai: “Ma è un ennesimo social network!”.

Eh si, anche questo strumento più giovanile è ormai maturo per diventare luogo da presidiare online. Ristoranti, alberghi, agenzie di viaggio e tour operator, personaggi pubblici, società e marche sportive lo utilizzano con successo, quindi perché non farlo anche noi dentisti?

Attenzione, è un social molto più social di Facebook. Più diretto, più giovanile, più portato a contenere elementi sempre più brevi e dinamici sia in formato foto che video.

Perché presidiarlo? Perché i giovani passano attualmente più tempo là dentro che su Facebook, ormai diventato – basta vedere un po’ di dati – più per over 30 e persino over 40. I giovani hanno sempre più richieste di natura estetica, ma si interessano anche alla salute e guardano molto sia alla qualità dei servizi che al modo in cui questi vengono veicolati e comunicati sul web.

Primo messaggio: solo per questa semplice ragione dovresti aprirti - ora! - un profilo del tuo studio su Instagram, da collegare alla pagina pubblica Facebook che tu (spero) abbia già.

Altro elemento importante per puntare su questo social è il suo essere ancora “Far West”, ovvero una terra di opportunità. Ormai migliaia di aziende e centinaia di studi hanno la loro pagina Facebook e chi più, chi meno, investe denari in sponsorizzate promozionali al suo interno. Questo ha fatto si che i costi per ottenere interazioni sono aumentati. Se prima con 5 euro facevo miracoli ora devo faticare molti di più per farmi notare nella marea di promozioni attive e liberarmi dalla logica sempre più severa degli algoritmi creati dalla azienda di Mark Elliot Zuckerberg.

Su Instagram, che è ancora in fase di costante crescita e sperimentazione, le sponsorizzate – e i relativi risultati – sono più simili al vecchio Facebook dei bei tempi, quando spendevi poco e ottenevi grandi risultati.

Esempio pratico: con i nostri circa 3.000 follower attuali, la pagina Instagram dello Studio Massaiu ha una media di visitatori pari a 120-130 alla settimana. Se adesso attivo 3 promozioni ad 1€ al giorno per lo stesso periodo – spendendo in totale l’incredibile cifra di 21€! – le visite al profilo schizzano su del 320%.

Questo in che cosa si traduce?

Ovviamente maggiori visite vuol dire maggiori click ai link che decidiamo di promuovere sul profilo, nuovi follower e quindi una sempre più ampia notorietà del “brand”, con aumento del numero dei potenziali pazienti.

Con la programmazione ci si può sbizzarrire – questa va realizzata e curata esattamente come con Facebook, attraverso un calendario editoriale – ma vanno predisposti ogni tanto – stando attenti a non esagerare mai - anche dei test più “push”, dove incentiviamo un’azione diretta verso il contatto immediato con lo studio.

Ad esempio abbiamo realizzato una promozione per far sapere al paziente che da noi è possibile, compilando un form che rispetta tutti i parametri richiesti dalla recente normativa GDPR, di prenotare comodamente una chiamata nel giorno e perfino nell’ora in cui l’utente preferisce, tra il lunedì e il venerdì, dalle 8.30 alle 19.30.

Con un investimento di prova di 4€ abbiamo ottenuto l’ottima risposta di 5 chiamate, che nell’ottica di dar la possibilità a nuove persone di conoscere la nostra struttura e, magari, iniziare al suo interno un ciclo di cure, è uno splendido risultato.

Insomma, il mio consiglio è quello di approfondire questo argomento e, una volta che ne avrai compreso dinamiche e potenzialità, subito farlo partire per il tuo studio.

I risultati pagano più che bene lo sforzo necessario, te lo assicuro.

 

Giuseppe Massaiu, Alberto Massaiu, Giuseppe Loria